saporedicastagne.com informa la gentile clientela che, per preservare la freschezza delle castagne, effettuerà le spedizioni solo dal lunedi al mercoledi.

Chiama +39 0823 923733 oppure +39 339 861 4348

Blog saporedicastagne.com

Sapori e ricette dei prodotti tipici della Campania

  • Caldarroste, come usarle nei dolci

    In altri post vi abbiamo raccontato come ricorrere alle castagne nelle loro varie declinazioni nei dessert. Ma non dobbiamo sottovalutare le caldarroste.

    Caldarroste

    Sì, lo sappiamo, le caldarroste non sono altro che castagne arrostite. Per cui parlare di castagne o di caldarroste nei dolci è la stessa cosa? Certo che no. Intanto, le castagne sono disponibili in molteplici maniere rispetto alle caldarroste - per esempio le castagne secche, le castagne del prete o le castagne in barattolo che sono spesso sotto grappa.

    Forse, in un certo senso, le caldarroste potrebbero apparire poco adatte a un dolce, perché sono già buone così come sono appena uscite dalla padella. Ma si tratta di pregiudizi: in fondo si può sempre migliorare. Sicuramente, il modo più immediato per inserire le caldarroste in una ricetta è utilizzarle per la farcitura di torte, crostate, ciambelle, gelati o altro. Tuttavia, possono entrare anche negli impasti: basta cuocere le castagne nell'ormai celebre padella con i fori e tritarle insieme a mandorle, biscotti, frutta secca o tutto ciò che ci viene in mente e che potrebbe starci bene.

    Infine, vogliamo darvi un suggerimento, dedicato soprattutto a chi è un principiante in cucina: come preparare un dessert veloce? Si trasformano in padella le castagne in caldarroste, si sbucciano con cura e si mettono da parte. Intanto, si montano a neve dei bianchi d'uomo e si aggiunge del cacao zuccherato, in modo da creare una sorta di mousse. La mousse ottenuta si versa in una coppetta cui vanno aggiunte le caldarroste e poi della panna montata e infine dei frutti di bosco. E il dessert è servito.

  • Vendita bottiglie vetro soffiato, un'idea regalo

    Qual è la destinazione della vendita bottiglie vetro soffiato? Semplicemente quella di realizzare un dono gradito che coniughi estetica e un prodotto tipico di eccellenza italiana.

    Vendita bottiglie vetro soffiato

    Ogni volta che c'è una ricorrenza ci arrovelliamo il cervello per il regalo giusto. Anche perché non sempre il destinatario lo conosciamo bene. Come si fa allora? Per libri e vestiti bisogna conoscere bene i gusti (e anche la taglia). Con la tecnologia si rischia di fare un buco nell'acqua. Ma con i prodotti enogastronomici tipici non si sbaglia mai. Siamo in Italia e la nostra terra è assolutamente ricca di materie prime, che poi vengono trasformate in questi prodotti tipici che tutto il mondo ci invidia.

    Due di questi si possono trovare in un'unica idea regalo. Si tratta delle bottiglie di grappa in vetro soffiato, che uniscono appunto la grappa - un'acquavite prodotta da vinaccia che viene usata spesso come digestivo a fine pasto, per un aperitivo simpatico o anche nelle ricette dei dolci - e il vetro soffiato, una specialità dell'artigianato italiano.

    Queste bottiglie sono molto scenografiche e si adattano a tutti i gusti, infatti sono disponibili in varie forme e dimensioni. Ci sono i trenini, gli alambicchi, ma anche i galeoni in bottiglia e così via. E c'è perfino un mappamondo, che non può certo mancare nelle case di quei fortunati che hanno realizzato nel proprio salotto un angolo bar. Restate quindi con noi per gli aggiornamenti sulla vendita bottiglie vetro soffiato.

  • Torta alle noci, la ricetta semplice da fare a casa

    Quale potrebbe essere un dessert saporito e sfizioso con le noci? Ecco una ricetta molto semplice che chiunque può preparare a casa propria.

    Noci

    Per la torta alle noci ci vogliono i seguenti ingredienti: 180 grammi di noci tritate, 180 grammi di farina 00, 250 grammi di zucchero, 180 grammi di burro, 5 uova intere, la buccia di un limone grattugiata, un pizzico di vaniglia, una bustina di lievito vanigliato.

    Per prima cosa si lavora il burro con lo zucchero, amalgamandoli insieme. In un secondo momento si aggiungono le uova e - continuando ad amalgamare - la farina e le noci. Infine si aggiungono il lievito, la vaniglia e il limone.

    Per la cottura è meglio ricorrere a una teglia apribile. La cottura deve avvenire a 180° C, per poco più di mezz'ora - controllate la cottura con uno stuzzicadenti lungo, quando lo estrarrete pulito, vuol dire che il dolce è pronto.

    Questo dessert è l'ideale per la colazione, perché è un po' calorico ma è anche soddisfacente. Tuttavia può essere consumato in qualsiasi momento della giornata, come a fine pasto o per merenda. Provate a pasteggiare con un liquorino alla frutta a fine pasto - come il limoncello ma anche qualcosa di alternativo come il finocchietto selvatico o l'alloro, ma anche il nocino. Ma ricordate che è perfetto anche con il caffè.

Oggetti 1 a 3 di 232 totali

Pagina:
  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5
  6. ...
  7. 78