Chiama +39 0823 923733 oppure +39 339 861 4348

funghi porcini

  • Funghi porcini: come usarli in cucina?

    Qualche consiglio sull'utilizzo dei funghi porcini nei piatti di uso più comune

    I funghi porcini sono tra i prodotti tipici più diffusi in Italia. Sul mercato vengono venduti in differenti varianti, dai funghi secchi a quelli sottolio passando naturalmente per i funghi freschi. Ci sono delle persone che, appassionate di escursioni, vanno spesso per funghi, raccogliendoli per gli usi casalinghi: ma attenzione, i porcini è sempre meglio acquistarli, perché esistono in natura alcune specie di funghi che somigliano a essi ma possono provocare intossicazioni più o meno gravi, se vengono colti e mangiati. La rivendita con la sua tracciabilità è quindi l'unica certezza che l'utenza può avere in tal senso, a meno che non si sia davvero esperti di funghi. Ma bisogna ricordare che queste persone sono delle tali rarità, un po' come chi legge oltre 50 libri l'anno o ama le auto da rally.

    I porcini entrano nella nostra alimentazione passando dalla cucina. Ecco quindi alcune idee per il loro utilizzo. I porcini sottolio o al naturale possono entrare di diritto in moltissimi antipasti: possono essere semplicemente serviti a tavola come stuzzichini o far parte di involtini di melanzane, peperoni o pomodori ripieni, sposandosi perfettamente con questi ortaggi.

    I porcini al naturale possono essere anche frullati, divenendo una crema, allungata e insaporita giusto con un filo d'olio d'oliva e un po' di prezzemolo tritato fresco, e può essere utilizzata per arricchire un sugo vegetariano o per condire dei canapè: da provare assolutamente come ripieno di vol au vent, magari accompagnata da un po' di carne macinata saltata precedentemente in padella.

    Tra i primi, un grande must è il risotto ai porcini, per cui si può ricorrere indifferentemente ai funghi secchi o a quelli freschi, da trifolare prima di aggiungerli al risotto, secondo le proprie preferenze. I funghi porcini sono un ingrediente fondamentale per lasagne o crepe vegetariane con besciamelle: anche se non si sono abbracciate filosofie cruelty free, questo tipo di preparazione costituisce ben più che una semplice variante dalla lasagna o della crepe salata tradizionale.

    Infine, i porcini sono un perfetto contorno per qualunque tipo di carne, dal più usuale pollo o vitello, fino al cinghiale e soprattutto alla cacciagione, come la lepre e il faggiano. A volte basta solo trifolarli: si lavano ben bene i porcini, si tagliano a tocchetti e si saltano lievemente in padella con olio d'oliva e un po' di prezzemolo fresco o altre spezie a piacimento per completare il gusto del piatto.

  • Tra i Funghi porcini " Gli Ovuli "

    Spesso si sente parlare di funghi porcini ma quasi mai si parla di ovuli.

    L'ovulo è un fungo di notevole bellezza e gusto , bisogna distinguerlo nelle varie fasi della crescita. Nella prima fase risulta chiuso dentro un'involucro bianco, da ciò ovulo.

    Nella crescita l'involucro si schiude ed esce il cappello di colore arancio con sfumature gialle.

    L'ovulo "amanita caesarea " è un fungo nobile, molto buono nella versione chiuso, adatto in particolare ad insalata , la classica  insalata di ovuli e nella versione aperta,  gustati al forno e come aggiunta ai funghi porcini per primi piatti.

    Proporrò in seguito le varie tecniche e cotture degli ovuli.

    L'ovulo è un fungo pregiatissimo che viene acquistato e venduto ad importi molto cari, bisogna tenere conto per chi si avventurasse alla ricerca di questo fungo nei boschi che esiste un fungo della stessa famiglia che si chiama "amanite phalloides" che può essere pericolosissimo. La possibilità di confusione è data dall'inesperienza del cercatore, i funghi che non si conoscono non si devono raccogliere.

    L'ovulo chiuso che vedete nella foto sopra è arrotondato, diversamente nella phalloides l'ovulo risulterà allungato quindi pericoloso.

  • La passione per i porcini "parliamone"

    Parlare di funghi porcini è scontato per noi che ci siamo letteralmente nati dentro.

    Fin  da piccolo i porcini sono stati presenti nella mia vita, figuratevi nemmeno ricordo che ci sia stata una lezione sul dire questo è buono e quello è cattivo, trovavo e scartavo automaticamente i cattivi .

    I cercatori di porcini riconoscono, un porcino almeno da 10 mt .

    Perchè una passione!!!! è vero, trovare fughi porcini è una passione incredibile, quando si trova un porcino sembra di aver trovato un qualche cosa che vale 1000 volte il valore del porcino stesso, strano ma è la pura verità ed i cercatori di fughi porcini sanno benissimo di cosa parlo. Ci si sveglia presto al mattino in modo da arrivare per primi sul luogo dove si pensa possano esserci porcini, spesso è ancora buio e si fa giorno sul posto.

    Ci sono alcune considerazione da fare sulla qualità del porcino sia esso di quercia sia porcino di bosco oppure porcino da castagneto.

    Il porcino di quercia è molto bello è di colore scuro con il gambo molto lungo, è sicuramente fra i 3 citati quello più bello visibilmente ma è quello meno gustoso, il fungo di bosco che spesso è misto come colore di media e grande dimensione assieme al porcino di castagno rappresentano il porcino per eccellenza.

    Il profumo del porcino di Conca della Campania e di Roccamonfina e a mio parere tra i migliori porcini sul mercato.

    Un  porcino ineguagliabile, cucinarlo ti da soddisfazione, il porcino di conca della campania e roccamonfina è delicato nel gusto e persistente nel profumo.

    Siete cercatori??? Parliamone

     

     

Oggetti 10 a 12 di 15 totali

Pagina:
  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5