Chiama +39 0823 923733 oppure +39 339 861 4348

Blog saporedicastagne.com

Sapori e ricette dei prodotti tipici della Campania

  • Castagne e prodotti tipici della Campania, consigli

    Le castagne, le mozzarelle di bufala, il vino, i pomodori da pendola e molto altro. Ecco quali sono i più amati tra i prodotti tipici della Campania.

    Castagne

    Le castagne sono tra i prodotti tipici più importanti della Campania, ma non sono i soli. Da tempo immemore, infatti, le castagne - insieme ai derivati, come la farina di castagne naturalmente - costituiscono una grossa parte dell’alimentazione delle comunità contadine e montane. Con questo ingrediente si faceva il pane, si faceva la zuppa e molte altre ricette della quotidianità.

    Quando si parla di prodotti tipici della Campania, non si può tralasciare la mozzarella di bufala - lattiginosa, morbida, gustosa, viene sottoposta a una complessa filiera di qualità, in cui diventa un prodotto d’eccellenza e finisce sulla nostra tavola. La mozzarella di bufala campana può accompagnarsi a un buon bicchiere di vino, come un Aglianico o un Falanghina, per citare alcuni dei vini più amati del territorio.

    Per quanto riguarda gli ortaggi, ci sono i pomodori da pendola, che vengono raccolti in delle “collane” - un po’ come accade alla castagna con la nzerta - e conservati in questo modo per l’inverno, restando succosi all’interno. Si accompagnano benissimo, per esempio, con il pane o, a salsa, con la pasta di Teano. Chiudiamo con il gusto raffinato dei funghi porcini, che non hanno bisogno di alcuna presentazione.

  • Prezzo porcini 2018, le previsioni

    Prezzo porcini 2018, ecco cosa ci si può aspettare dalla prossima stagione.

    Prezzo porcini 2018

    I funghi porcini rappresentano una passione per molte persone. Accade perché si tratta di un alimento delicato e raffinato, che i palati non possono fare a meno di amare. E anche perché i porcini arricchiscono molti piatti, sia quelli della tradizione sia quelli che vengono dalla fantasia di chi cucina. Certe volte infatti basta un po' di creatività e i porcini sono ingredienti nostri amici per via della loro versatilità.

    Ma come sarà il prezzo porcini 2018? La raccolta, secondo le nostre previsioni dovrebbe presentare un ottimo rapporto qualità - prezzo. La ragione è, come sempre, nel meteo di questi mesi. L’umidità è stata moltissima questa estate, ed è una delle condizioni fondamentali per una crescita sana e robusta per i porcini. Un’altra condizione ottimale è rappresentata invece dalla pioggia, che è stata abbondante all’inizio dell’estate. Ma se dovesse esserlo anche tra fine agosto e l’inizio di settembre, sarà ancora meglio.

    Il prezzo porcini 2018 dipenderà quindi dalla quantità e dalla qualità della raccolta. Se tutto dovesse procedere come abbiamo previsto la stagione sarà decisamente favorevole ai consumatori di funghi porcini e ai ristoratori che ne potranno fare grandi provviste a un prezzo più che conveniente. Naturalmente nulla è già stato scritto e possiamo sbagliarci, però gli elementi favorevoli al momento ci sono già tutti.

  • Mozzarella di bufala campana, gli utilizzi in cucina

    La mozzarella di bufala campana è una delle regine della cucina, ma come si utilizza?

    Mozzarella di bufala campana

    Gustosa, cremosa, con un sapore indimenticabile. È la mozzarella di bufala campana, una delle passioni degli appassionati del buon cibo. Basta portarla in tavola per vedere i sorrisi sulla bocca dei nostri convitati. Specialmente quando è freschissima, appena portata a casa dal caseificio in cui è stata realizzata. Ma ci sono delle ricette tipiche che richiedono l’utilizzo della mozzarella in cucina.

    Una è forse la più nota e la più semplice: la caprese. Per realizzarla ci vogliono la mozzarella di bufala campana, dei pomodori da insalata, dell’olio evo e del basilico. Semplicemente: si taglia a fette la mozzarella e anche i pomodori - dopo averli ben lavati - e poi si impiatta il tutto condendo con un filo d’olio e di basilico. Qualcuno ama aggiungere anche un pizzico di sale ma solo sul pomodoro.

    Un’altra ricetta, ma un po’ più complessa, è la mozzarella in carrozza - una classica frittura napoletana. Per realizzarla, si devono preparare dei mini sandwich con del pane, meglio se raffermo, bloccandoli con uno o più stuzzicadenti. I mini sandwich devono essere panati con uovo - sbattuto e con l’aggiunta di una goccia di latte vaccino - e farina. Il tutto finisce poi in padella per la frittura. Ricordate di asciugare l’olio in eccesso mettendo nel piatto dei tovaglioli di carta assorbente.

Oggetti 1 a 3 di 255 totali

Pagina:
  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5
  6. ...
  7. 85