Chiama +39 0823 923733 oppure +39 339 861 4348

Caldarroste, come usarle nei dolci

In altri post vi abbiamo raccontato come ricorrere alle castagne nelle loro varie declinazioni nei dessert. Ma non dobbiamo sottovalutare le caldarroste.

Caldarroste

Sì, lo sappiamo, le caldarroste non sono altro che castagne arrostite. Per cui parlare di castagne o di caldarroste nei dolci è la stessa cosa? Certo che no. Intanto, le castagne sono disponibili in molteplici maniere rispetto alle caldarroste - per esempio le castagne secche, le castagne del prete o le castagne in barattolo che sono spesso sotto grappa.

Forse, in un certo senso, le caldarroste potrebbero apparire poco adatte a un dolce, perché sono già buone così come sono appena uscite dalla padella. Ma si tratta di pregiudizi: in fondo si può sempre migliorare. Sicuramente, il modo più immediato per inserire le caldarroste in una ricetta è utilizzarle per la farcitura di torte, crostate, ciambelle, gelati o altro. Tuttavia, possono entrare anche negli impasti: basta cuocere le castagne nell'ormai celebre padella con i fori e tritarle insieme a mandorle, biscotti, frutta secca o tutto ciò che ci viene in mente e che potrebbe starci bene.

Infine, vogliamo darvi un suggerimento, dedicato soprattutto a chi è un principiante in cucina: come preparare un dessert veloce? Si trasformano in padella le castagne in caldarroste, si sbucciano con cura e si mettono da parte. Intanto, si montano a neve dei bianchi d'uomo e si aggiunge del cacao zuccherato, in modo da creare una sorta di mousse. La mousse ottenuta si versa in una coppetta cui vanno aggiunte le caldarroste e poi della panna montata e infine dei frutti di bosco. E il dessert è servito.

Lascia un Commento