Chiama +39 0823 923733 oppure +39 339 861 4348

castagne

  • Castagne fresche… waiting for

    Mancano pochissimi mesi e le castagne fresche saranno di nuovo disponibili, così come accade a ogni fine estate.

    Castagne fresche

    Le prime castagne fresche disponibili saranno le tempestive di Roccamonfina. Si tratta di una primizia della zona dell'alta Campania, la cui raccolta contraddistingue il periodo tra la seconda metà e la fine di agosto. Ci sono alcune ragioni per cui aspettiamo questi frutti freschi con tanta ansia. Abbiamo spiegato più volte su queste pagine come le castagne siano un ingrediente estremamente versatile in cucina. Ma non è questa la ragione principale, tanto più che per alcune ricette non è sempre richiesto il prodotto fresco.

    La ragione principale è infatti che in Italia amiamo rispettare il tempo delle stagioni. La frutta e la verdura fresca stagionale significano non tanto prodotti nutrizionalmente più efficaci, quanto più gustosi. E le castagne fresche non fanno differenza, sebbene in quei momenti dell'anno in cui esse non sono disponibili, una soluzione si trova sempre, tra farina di castagne, castagne secche, castagne in barattolo o castagne al naturale.

    Castagne fresche significano anche caldarroste a go-go. E le caldarroste racchiudono il mood dell'intero autunno. Il loro profumo che si sprigiona davanti a un caminetto acceso e accompagnando il pasto con un bicchiere di ottimo vino incarnavano gusto e relax nell'immaginario collettivo. E senza il prodotto fresco non si possono preparare le caldarroste.

  • Castagne al naturale buone tutto l’anno

    Le castagne al naturale rappresentano una vera e propria risorsa per chi ama questo frutto e non riesce ad aspettare molti mesi per riavere le castagne fresche a disposizione.

    Castagne al naturale

    Castagne al naturale? È naturale che siano una grande passione. Si tratta di uno dei modi in cui le castagne vengono conservate - sottovuoto - e sono quindi disponibili lungo l’intero corso dell’anno, quando cioè non sono più disponibili le castagne fresche. Le castagne al naturale sono quindi molto utili per gli appassionati, ma anche per chi lavora nel settore della ristorazione, come chef o pasticcieri.

    La cosa bella delle castagne al naturale è che conservano le stesse sostanze nutritive che sono presenti nelle castagne fresche, dalle fibre all’acqua. Sono morbide al tatto e al “morso”, tanto che possono rappresentare un favoloso snack naturale per tutte le età. Ma soprattutto per le donne incinte, per due ragioni: costituiscono una fonte di acido folico e contrastano i bruciori di stomaco per chi ne soffre.

    Naturalmente, in cucina, le castagne al naturale si prestano a moltissimi utilizzi, in particolare nei dolci tradizionali che richiedono l’utilizzo di castagne, come il Mont Blanc. Ma se volete testarle al loro meglio, sono da provare i secondi di carne in umido. Magari con le castagne accompagnate da cipolla tritata e funghi.

  • Castagne e altri prodotti tipici di Roccamonfina

    Non solo castagne: dai funghi porcini ai pomodori alla pasta di Teano al vino. Ecco perché Roccamonfina rappresenta un unicum in tutta Italia in quanto a prodotti tipici.

    Castagne

    Il territorio del parco regionale di Roccamonfina si caratterizza per una serie di bontà. Le prime da citare sono sicuramente le castagne. Si tratta di un frutto che anticamente giocava un grosso ruolo nell'alimentazione delle comunità contadine e montane della zona. Tanto che nei secoli passati sono stati ideati anche dei modi primitivi di conservazione, che sono giunti con successo fino a noi, come la nzerta. Le castagne crescono sui tantissimi castagni che crescono in zona e che donano bellezza e naturale frescura (specialmente in estate).

    Proseguendo con le bontà non dobbiamo trascurare i funghi porcini, che crescono intorno ai boschi incontaminati del territorio e sono quindi straordinariamente genuini, oltre che deliziosi e dal gusto delicato e raffinato. La raccolta dei funghi porcini rappresenta una tradizione magica per il territorio, tanto che i raccoglitori sono gelosissimi dei propri segreti.

    Tra gli altri prodotti tipici sono da annoverare ciliegie, noci e nocciole, pomodori - che vengono conservati riuniti in una collana, proprio come accade con le castagne con la nzerta - ma anche vino e olio e naturalmente le immancabili mozzarelle di bufala campana. Con tante delizie, c'è solo voglia di correre a mettersi a tavola e gustarle appieno, una dopo l'altra.

Oggetti 1 a 3 di 141 totali

Pagina:
  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5
  6. ...
  7. 47