prodotti tipici

  • Vendita castagne, benvenuto 2019!

    Vendita castagne, si chiude un altro anno all'insegna della tradizione e dei sapori genuini.

    Vendita castagne

    Eh sì, questo 2018 sta per finire. Per quanto riguarda la vendita castagne, è stato un anno all'insegna della tradizione e dei sapori genuini. Come sempre del resto. Di anno in anno, si rinnovano infatti dei piccoli dettagli sulle nostre tavole, ma loro no, le castagne restano - e se non ce ne fossero più, forse saremmo vicini alla fine del mondo così come lo conosciamo oggi.

    Le tradizioni sono molto importanti quando parliamo di enogastronomia, perché ci ricordano chi siamo e da dove veniamo, proprio come accade con tutte le tradizioni. Ma con i sapori è un po' diverso, perché con un morso talvolta ci riportano alla nostra infanzia, ai giochi, ai racconti dei nonni e a quella spensieratezza che torna nei ricordi solo quando addentiamo una castagna.

    C'è tanto tempo, voi direte, per la prossima vendita castagne fresche. Be' sì, tre stagioni sembrano lunghe - è appena stato il solstizio di inverno qualche giorno fa. Ma soprattutto in questi giorni di festa, possiamo goderci le castagne conservate con metodi naturali, come le nzerte, le castagne in barattolo, le castagne secche e così via. Rigorosamente a fine pasto, così come vuole appunto la tradizione.

    Tanti auguri di buon anno da tutti noi. Che i prossimi 365 giorni siano di pace e serenità.

  • Igp, Doc e Dogc: l'importanza di questi marchi

    Spesso sentiamo o leggiamo sigle legate agli alimenti come Igp, Doc o Docg: di cosa si tratta e perché sono così importanti?

    Igp

    Partiamo dalla prima sigla. Igp sta per Indicazione Geografica Protetta. In pratica, attraverso la sigla viene indicato un marchio di origine attribuito dall'Unione Europea a quei prodotti agricoli e alimentari che devono possedere determinate caratteristiche. La prima di esse è la qualità, ma c'è anche l'origine geografica legata non solo alla materia prima ma anche alla sua trasformazione, e naturalmente la reputazione. In altre parole questa sigla è una garanzia non solo di qualità, ma anche di sicurezza.

    Oltre a Igp, altre sigle ugualmente importanti sono Doc e Docg. La prima sta per Denominazione di Origine Controllata. Viene utilizzata per i vini, per indicare un prodotto ancora una volta di grande qualità. Questo marchio infatti certifica la zona di origine delle uve (ma non necessariamente il luogo della loro trasformazione). Per esempio, tra i vini campani, sono vini Doc il Falanghina, l'Aspinio di Aversa, l'Aglianico, il Sannio, il Greco e molti altri. La terza sigla indica Denominazione di Origine Controllata e Garantita. In questo caso, la provenienza delle uve è legata anche al luogo della sua produzione e il marchio è riservato a vini storici con una reputazione che ne indichi il particolare pregio.

    In altre parole: Igp, Doc e Docg sono facce lievemente differenti di un dado. Diciamo lievemente perché se un consumatore vede questi marchi su un determinato prodotto significa sempre la stessa cosa: potrà stare tranquillo dal punto di vista della qualità e... del gusto.

  • Bottiglia cono con interno foglia, idea per bomboniera

    Cosa si può regalare per una laurea o un avanzamento di carriera? Questa bottiglia a forma di cono, ripiena di grappa a piacimento, può essere uno spunto interessante

    «È arrivata la laurea del mio migliore amico!» oppure «Il mio vicino di casa è stato promosso» o ancora «Mi devo sposare e sono stanco delle bomboniere tradizionali». Quanti di noi non si sono ritrovati a pronunciare almeno una di queste frasi in questo periodo? Ma niente paura, la soluzione è a portata di mano, con un oggetto bello e utile, un oggetto prestigioso, che rappresenta la scelta giusta per una bomboniera o un regalo per così dire importante.

    Si tratta di una bottiglia a forma di cono da 2000 millilitri, che presenta all'interno una foglia e viene racchiusa da un'elegante cassetta di legno. La foglia e l'esterno della bottiglia sono composte in raffinato e delicato vetro soffiato, tanto che questa bottiglia può essere un dono gradito sia a una donna che a un uomo, tanto è suggestiva. Naturalmente, la bottiglia, prima di essere donata o utilizzata come bomboniera, può essere riempita con grappa a piacimento, come grappa aglianico, taurasi, grappa barrique.

    E non ci si ferma al primo utilizzo, anche se, data la bellezza di questo oggetto, è meglio utilizzare una grappa pregiata, anche perché il colore di questo superalcolici è trasparente e quindi fa risaltare l'oggetto in tutta la sua suggestività. La cassetta, poi, permette di esporre la bottiglia in casa anche se non si posseggono particolari vetrine o mobili vetrati, sempre che non si abbiano animali in casa, perché, data la delicatezza del vetro soffiato, la cosa potrebbe diventare un pericolo per lo stesso animale.

    Ed è molto bello sfoggiare questa bottiglia: ogniqualvolta avrete un ospite un casa potrete sfoggiarla, offrendo così un bicchierino di ottima grappa e trascorrendo del tempo di qualità.

Oggetti 1 a 3 di 21 totali

Pagina:
  1. 1
  2. 2
  3. 3
  4. 4
  5. 5
  6. ...
  7. 7